201502.02
0

Invio di fax promozionale a numero estratto dagli elenchi telefonici

in news

La Suprema Corte di Cassazione interviene nuovamente sulla questione relativa l’utilizzo di dati personali estratti da “pubblici registri” per l’invio di comunicazioni promozionali. Si riconferma dunque l’illiceità in assenza di un consenso espresso ed informato dei soggetti interessati.

L’invio di un fax promozionale ad un numero estratto dagli elenchi telefonici, infatti, se non preceduto dall’informativa sul trattamento del dato personale e dall’acquisizione del consenso del titolare, integra due illeciti amministrativi, consistenti, da un lato, dall’omessa informativa ex artt. 13 e 161 del “codice della privacy”, e, dall’altro, dalla non assentita comunicazione automatizzata ex artt. 23, 130, 162, comma 2 bis, e 167 del medesimo codice.